ristoranti-caseifici - Lo Shopping al Torrino

Vai ai contenuti
attività
Ristoranti







Caseifici


Ristoranti
La cucina, la buona cucina è di casa al Torrino. Ristoranti con cucine e menu differenti. 
Un ristorante (attestato per la prima volta in Italia nel 1877) è una struttura ricettiva adibita al servizio di cibi e bevande, da consumare nel locale. Restaurant  comparve per la prima volta nel XVI secolo,come "un cibo che ristora", e si riferiva specialmente ad una minestraricca e di gusto raffinato.Ovviamente dal francese.
Il Sobrino de Botin, a Madrid, aperto nel 1725 in Spagna, sarebbe il più antico ristorante, ed è ancora in esercizio.
Il primo vero "restaurant" nacque intorno al 1765, con clienti seduti attorno ad un tavolo, serviti, con la possibilità di scegliere cosa mangiare da un menu, grazie ad un cuoco parigino di nome Boulanger. un'attività di ristorazione e poi ci fu  la Grand Taverne de Londres, fondata nel 1782 da Antoine Beauvillier che con il motto "venite e io vi ristorerò", diede vita alla cultura della ristorazione moderna diffusa in tutto il mondo.La Rivoluzione Francese e la successiva Restaurazione,in Francia rivestì un  ruolo fondamentale
anche nel mondo della  gastronomia  europea, grazie soprattutto a Marie-Antoine Carême, il cuoco al servizio delle più nobili casate dell'epoca, fece diventare il cibo discussioni filosofiche, grazie alla sua opra in 5 volumi " fu L’art de la cuisine française au XIX siècle": una panoramica completa della ristorazione e gastronomia francese e internazionale  di quel periodo. Ebbe molti discepoli che esportarono in Europa e nel mondo la grande cucina francese. Verso la fine del XIX secolo avvenne la grande trasformazione nel mondo della gastronomia, con la nascita della ristorazione moderna, grazie all'incontro tra  Auguste Escoffier, genio della cucina e  Cesar Ritz, mago dell’imprenditoria. Un incontro che portò alla nascita di hotel, ristoranti colossali e ad un'interpretazione della cucina come elemento caratteristico e industriale. In  Italia la cucina era molto provinciale e solo nel 1909 si pubblicò "la nuova cucina delle specialità regionali" con ricette di tutte le regioni italiane,con i piatti poveri come la “panzanella”. Il periodo fascista, a cavallo tra le due guerre mondiali, nel campo della gastronomia  e della ristorazione puntò sulla frugalità, sulla semplicità e sull’autonomia dalle servitù straniere, chiusa nei regionalismi, nella sobrietà e aliena ad ogni frivolezza o lusso di sorta. L'unico sussulto fu il  fenomeno della  cucina futurista e la pubblicazione del primo numero de "La cucina italiana" a cura dell'editore Umberto Notari, nel 1929,una pubblicazione che aveva l'ambizione di considerare la buona tavola un fatto sociale, quindi parte integrante nella cultura di un paese.Con il boom economico e le nuove tecnologie applicate alla cucina, inizia un periodo di grandi trasformazioni e potremmo dire che negli anni 70 ci sono tre filoni dominanti:
riscoperta delle tradizioni regionali e rilancio dell’artigianato alimentare locale, legato soprattutto all’incredibile aumento del turismo di massa e al conseguente incremento dei
festival gastronomici e delle sagre paesane
l’adozione di modelli di cucina rapida, sana e attenta alla dietetica, che utilizza sistemi di cottura pseudo-innovativi, come la cottura al vapore, o apparecchiature di nuova concezione (forno a microonde, cottura sottovuoto ecc.);

la Nouvelle Cuisine francese, opportunamente riadattata ai gusti italiani.

Una breve storia per arrivare ad una cucina assolutamente creativa che affonda le radici nella tradizione (come la cucina romana) per poi affidarsi alla cultura di veri e propri maghi della cucina con piatti unici, creativi, nutrienti e salutari. Il Torrino è un quartiere con tantissimi ristoranti. I loro menu si differenziano e sono diversi gli uni dagli altri. Oggi alcune piattaforme cercano di massificare la cucina tradizionale, particolare, fatta di prodotti tipici per far emergere con tecniche di comunicazione black hat, i  loro clienti. Per questo nasce un portale vicino al territorio e fuori dal grande consumismo globale controllato da multinazionali del profitto a danno del particolare e dell'individuo.

Gnocchi con patate
frutta di prima scelta nei ristoranti
Media Live srl 10532411005
Torna ai contenuti